Cerca nel blog

venerdì 21 settembre 2018

MOSTRE CIRCOLANTI

Vogliamo qui riproporre un'iniziativa "storica" del nostro Sistema bibliotecario: le Mostre circolanti. Riadattate e sistemate in alcune parti, trattano 14 argomenti di diversa natura, che possono essere un'occasione di incontro con le scolaresche, oltre che di interesse per gli utenti delle vostre  biblioteche. 



Il materiale che vi verrà fornito saranno cartelloni espositivi a cui in alcuni casi verranno allegati dei libri sull'argomento trattato.
Di seguito troverete i titoli delle mostre con una breve descrizione del contenuto e le informazioni riguardanti le modalità di richiesta.


Le mostre non sono state pensate come fine a sé stesse, ma come spunto per avviare una discussione sia sul libro e la lettura che su temi di particolare interesse per chi opera nel campo delle biblioteche e dell’educazione. E, soprattutto, sono state pensate per iniziare al piacere di leggere.

1. LEGGERE RODARI

La mostra, predisposta dopo la scomparsa dello scrittore dall’Amministrazione Provinciale di Pavia per promuoverne la memoria, è ormai diventata una rarità. Consta di 17 manifesti (cm.100x70) che ripercorrono la storia della produzione letteraria di Gianni Rodari dai tempi della sua collaborazione giovanile ai giornalini per ragazzi (Il Pioniere, La Via Migliore) fino alla morte. È accompagnata da una serie libri di Gianni Rodari.

2. CINQUE SECOLI DI GIOVINEZZA. BREVE STORIA DEL LIBRO A STAMPA

La mostra si compone di 20 cartelloni (cm.100x70) che raccontano la storia del libro antico, dalla sua nascita nell’Officina di Giovanni Gutenberg fino al 1800, riportando le tecniche di stampa, di illustrazione e gli argomenti più “in voga” nella produzione libraria di ciascun secolo.

3. PRIMI LIBRI PER CHI NON SA LEGGERE

Dieci cartelloni (cm.100x70) con disegni originali a pastello (Marilena Zerlia) che rappresentano personaggi - tipo propri dell’immaginario infantile e con citazioni sulla lettura tratte da opere di pedagogisti (queste ultime per i genitori che sanno già leggere…). La mostra è stata predisposta nel 198 dal personale del Centro Rete del Sistema Bibliotecario del Medio Novarese: è una mostra “Nati Per Leggere” inventata quando Nati Per Leggere non era stato ancora inventato. Corredata da una nutrita proposta di libri per i più piccini.

4. VA L’EMPIO MOSTRO CON TRAINO ORRIBILE

La mostra consta di 24 cartelloni (cm.100x70) che illustrano la storia delle ferrovie locali da Novara alle Alpi: tracciati, stazioni, passeggeri, trafori e panorami visti dal finestrino di tanti treni.

5. LA SENTENZA DATA

La mostra è dedicata alla grande peste del ‘600, così come viene descritta da Manzoni ne “I promessi sposi”. Illustra le fonti a cui si ispirò il romanzo e riporta brani ed immagini riguardanti la concezione magico - fatalista dell’epidemia tipica di quel secolo.

6. FACCIAMO CHE PINOCCHIO

La mostra si compone di 12 cartelloni “color legno” (cm.100x70) dedicati all’immortale burattino e al suo papà Collodi. È accompagnata da una mostra di edizioni di Pinocchio.

7. VELE DI CARTA. LA SCOPERTA DELL’AMERICA NEI LIBRI ANTICHI DELLA FONDAZIONE MARAZZA

La mostra consta di 32 poster (28 da cm.100x70 e 4 da cm. 60x100) che ripercorrono la storia della scoperta del Mondo Nuovo vista attraverso gli occhi degli uomini che ne furono gli artefici: viaggiatori, geografi, conquistadores, missionari…
I testi riproducono relazioni coeve e le immagini sono foto d’autore tratte da libri ed atlanti d’epoca. Non mancano le curiosità, come lo stupore degli europei dinanzi ai fiori, ai frutti e agli animali “strani”, alle erbe miracolose, all’abbigliamento dei nativi. Può essere corredata da una mostra di libri di storia, geografia, sociologia o letteratura americane.

8. LA GRANDE CASA OSPITALE. Istantanee sulla Costituzione Italiana

La Mostra offre lo spunto per una lettura della Costituzione della Repubblica come momento di identificazione profonda dei cittadini con la Nazione, attraverso testi ed immagini che appartengono al patrimonio culturale comune degli italiani. I pannelli propongono articoli della Carta Costituzionale, scelti come esemplari, sia in lingua italiana che in altre lingue ormai presenti nel nostro Paese. A ciascun articolo vengono accostati un breve testo letterario ed un'immagine d'arte, scelti in modo tale che i visitatori possano riscoprirvi proprie personali conoscenze ed emozioni. Un pannello finale offre alcune notizie sulla storia e la nascita della legge fondamentale dello Stato italiano. La mostra è accompagnata da una selezione di libri, sia per adulti che per ragazzi, e dal testo costituzionale in più lingue, disponibili per la consultazione. I pannelli (dodici, di cm. 100x70 sono stati realizzati dal Centro Rete del Sistema Bibliotecario del Medio Novarese.

9. IL FUTURISMO NELLE RACCOLTE DELLA FONDAZIONE ACHILLE MARAZZA

La mostra è dedicata alla presenza del futurismo nelle raccolte della Fondazione Marazza Biblioteca Pubblica e Casa di cultura di Borgomanero (NO). Sono esposti alcuni pannelli dedicati all’Illustrazione Italiana del 1909, per rendere l’atmosfera di un anno; altri pannelli si occupano di Marinetti, di LACERBA e LEONARDO, riviste delle quali la biblioteca possiede le edizioni anastatiche (mentre dell’Illustrazione Italiana conserva gli originali). Un paio di pannelli fanno memoria di un convegno sul futurismo tenutosi nel 1994 presso la Fondazione Marazza con Marziano Guglielminetti e Marco Rosci. Altri spazi sono dedicati a Papini, Soffici, Palazzeschi. Sono esposti poi alcuni libri che fanno parte delle raccolte della Fondazione.

10. LA BIBLIOTECA È, LA BIBLIOTECA HA

Serie di 26 poster (cm. 100x70) con vignette umoristiche sulla biblioteca, i sui servizi, i suoi lettori in un viaggio dal passato al presente.

11. UN'IDEA D'ITALIA. 1961 - 2011

Questa frase di Garibaldi apre la mostra che si compone di dodici pannelli (cm. 70x50). Ogni pannello reca lo scritto di un protagonista del Risorgimento o di un patriota, da Garibaldi ad Abba, da Foscolo a Pellico a Berchet a Mazzini. Si tratta di citazioni brevi, che tuttavia hanno lo scopo e l’ambizione di fungere da stimolo per il visitatore: stimolo all’approfondimento delle idee, alla ricerca delle opere citate e di molte altre, alla lettura ed alla discussione. Stimolo, ricerca, lettura esigono un impegno che va ben oltre l’anno commemorativo e le biblioteche pubbliche saranno pronte ad offrire libri, spazi ed altri documenti, anche audiovisivi, ai cittadini grandi e piccoli. Un’idea di Italia 1961 – 2011 invita inoltre a riscoprire immagini ed artisti che raffigurarono del Risorgimento l’anima popolare più che l’epica istituzionale: dalla scuola lombarda ai macchiaioli toscani, ai pittori napoletani. Anche a questo proposito è importante spingersi oltre i pochi esempi pittorici riprodotti sui pannelli, ritrovare i nomi di artisti forse dimenticati, ricordare atmosfere ed episodi sepolti nei ricordi di scuola.

12. GLI INCUNABOLI DEL FONDO MOLLI

La mostra che consta da nove pannelli (6 in formato cm.70x100 e 3 in formato cm.50x70) illustra il patrimonio della parte antica del Fondo Molli. Contiene le riproduzioni degli incunaboli accuratamente spiegate, in modo che possano essere apprezzate anche dal vasto pubblico.

13. LE SEDUZIONI DEL MITO

Progetto didattico di storia dell’arte intorno a un libro antico del Liceo Classico Statale “Carlo Alberto” di Novara, frutto della collaborazione tra scuola e biblioteca. La mostra consta di 14 pannelli (cm. 70x100) più 5 da cm. 25x35. È stata realizzata dagli studenti delle classi prime, seconde e terze dell’anno 2006 a cura della prof. Patrizia Nonato con la collaborazione il personale della Fondazione Marazza e dal Centro Rete del Sistema Bibliotecario del Medio Novarese. Può essere corredata da libri di arte antica e contemporanea. Sono inoltre disponibili, sia per esposizione che per la vendita, copie della pubblicazione “Le seduzioni del mito” edite dalla Fondazione Marazza.
  1. LE MUSE SACRE
La mostra consta di 10 pannelli (cm. 70x100) di antiche riproduzioni dalla Biblioteca Molli in occasione del corso di aggiornamento “Le muse sacre. Poesia religiosa dei secoli XVI e XVII” e della pubblicazione dell’omonimo libro di Salvatore Ussia. La mostra è stata realizza nel 1999 dal personale del Centro Rete del Sistema Bibliotecario del Medio Novarese. Può essere corredata da libri di poesia religiosa e storia delle religioni. Sono inoltre disponibili, sia per esposizione che per la vendita, copie de “Le muse sacre. Poesia religiosa dei secoli XVI e XVII” edite dalla Fondazione Marazza.

Come si fa ad avere in prestito una mostra?
Tutte le mostre vengono date in prestito gratuitamente a biblioteche e scuole che aderiscono al Sistema.
Quando la mostra viene richiesta da Comune o Ente NON aderente al Sistema viene richiesto un rimborso di euro 50,00.
È necessario prenotarle via mail all’indirizzo: bibliotecarioborgo@gmail.com almeno un mese prima della data dell’esposizione e provvedere al ritiro presso la Fondazione Marazza.

Nella mail di prenotazione dovranno essere indicati:
- denominazione, indirizzo, telefono dell’Ente richiedente;
- date iniziale e finale dell’esposizione al pubblico;
- nominativo dell’incaricato al ritiro del materiale presso il Centro Rete;
- nominativo della persona responsabile dell’integrità e custodia del materiale;
- data della riconsegna al Centro Rete;
- disponibilità a rimborsare o a sostituire il materiale eventualmente smarrito oppure irrimediabilmente danneggiato.

Letture animate, letture d'attore

E' disponibile il programma per le nuove letture animate circolanti nelle biblioteche del Sistema. Eccolo!


LETTURE PER LE SCUOLE MATERNE ED ELEMENTARI
tenute da
GUIDO TONETTI
ASILI NIDO (BAMBINI FINO A TRE ANNI)

“La farfalla gioia"

"La stellina giramondo"

piccole storie per i più piccoli con pupazzetti animati con le dita e canzoni 
"Il drago Pompelmo e il bruco Camillo"
lettura animata con pupazzi, burattini e canzoni
SCUOLE MATERNE

"Storie in valigia"
spettacolo teatrale per soli attori con numeri di giocoleria e canzoni
“Lollo alla ricerca delle stelle”
Un bambino che ha paura del buio una strega cattiva che ruba le stelle dal cielo,
in
questa nuova lettura animata con burattini e che prevede il coinvolgimento dei
bambini
“Muna Loba il figlio dell’Africa”
Lettura animata
adattata per le scuole materne
Racconto con burattini sulla solidarietà e l’accettazione
delle diversità con animazione con i bambini
"Giricoccola"
dalle fiabe di Italo Calvino, con
oggetti vari e canzoni 
SCUOLE ELEMENTARI :
“Storie in valigia”
(nella versione per le scuole elementari)

spettacolo teatrale con numeri di giocoleria e canzoni

"Giocando con Gianni Rodari"
viaggio attraverso le filastrocche e i raccont i di Gianni Rodari

Letture tenute da
ELEONORA PIZZOCCHERI
“Semi di fantasia”
Racconto ispirato ai classici della letteratura per ragazzi. Fiabe ambientate in mondi incantati,
tra creature fantastiche, natura, coraggio e amicizia
“Fiabe di stagione”
Quattro brevi racconti dedicati alle stagioni.
“Il viaggio della stellina giramondo"
: (in collaborazione con Tonetti)
Una stellina curiosona, stanca di stare sempre ferma nel cielo, decide di partire per un
viaggio verso la Terra: vuole vedere da vicino il mare, le montagne, le città...



LETTURA ANIMATA
PER IL PERIODO NATALIZIO:
“Storia di un melo di Natale”

C’era una volta un piccolo alberello di mele, che sognava di diventare un albero di
Natale... È una favola che invita a credere nei propri sogni, ma anche a volersi bene
per come si è, senza volere a tutti i costi diventare qualcun altro.
Animazione tenuta da
STEFANIA ZANETTA
“Il trenino dei sogni”
 ispirata ai libri “Le filastrocche del gufo stufo” e “Lina la pallina” scritti da Fabio Valeggia.
Lo spettacolo è una metafora del viaggio e del trovare il proprio posto nelmondo.
Questo spettacolo si potrà tenere soltanto il
sabato mattina.
Prenotazioni e accordi telefonando al Centro Rete dalle 14 alle 18 da martedì a venerdì! Chiamateci!

venerdì 14 settembre 2018

CONTRIBUTO REGIONALE 2018 PER ACQUISTO LIBRI BIBLIOTECHE CIVICHE_Comunicazione dalla Regione

Riceviamo dai competenti uffici regionali la comunicazione che segue:
Gent.me/mi,

con la presente Vi comunichiamo che, allo stato attuale delle assegnazioni di bilancio, NON vi sono risorse per il piano di contribuzione annuale finalizzato all'acquisto di materiale bibliografico per le biblioteche civiche e di ente locale relativo al 2018. Rimaniamo in attesa di un'eventuale assegnazione in occasione dell'assestamento di bilancio del mese di novembre, ma non vi è alcuna certezza a riguardo. Vi chiediamo pertanto di informare al più presto le biblioteche aderenti ai Vostri sistemi di quanto comunicatoVi.

RingraziandoVi per la collaborazione e rimanendo a Vs. disposizione per ogni ulteriore chiarimento, Vi inviamo i nostri più cordiali saluti.

 

 Direzione Promozione della Cultura, Turismo e Sport

Restiamo in attesa delle eventuali comunicazioni di novembre, sulle quali Vi aggiorneremo.