Cerca nel blog

sabato 13 giugno 2015

"Pensavamo che fosse un gioco da ragazzi...": dal Liceo Psicopedagogico a Nati Per Leggere

Non avevamo mai letto una storia se non a qualche fratellino più piccolo, prima dell'esperienza di animazione all'attività "Nati per leggere". È sicuramente stata un'esperienza nuova che ci ha messo alla prova.
Quest'anno anche la nostra classe ha partecipato al progetto " Connessioni" che, grazie alla collaborazione del Liceo con la Comunità del Novarese, ci permette di approfondire tematiche differenti lavorando anche con altre scuole e con il territorio.
Nell' ambito del Progetto di Istituto "Connessioni –Multiversi" abbiamo avuto l'opportunità di ragionare sul significato della parola scritta, parlata, recitata, fino a scoprire il linguaggio cinematografico. Abbiamo nello specifico trattato il senso della lettura delle fiabe, il ruolo del Narrastorie e della Lettura ad Alta Voce. Avendo lavorato con esperti come Massimo Diana, Bruno Fornara, ci sembrava di avere le idee chiare per metterci in gioco.
Ci sentivamo pronti ma, come in tutte le cose, abbiamo riscontrato differenze tra quella che è la teoria e quella che é stata la pratica. Ci siamo dovuti incontrare più volte per scegliere le storie adeguate, per interpretarle, per impostare le attività. Siamo però riusciti ad animare tre incontri e ne andiamo fieri.
Ci è piaciuta quest'esperieza, ci ha unito come compagni e sicuramente fatto divertire.
Ringraziamo la Biblioteca Marazza per averci dato questa grande possibilità e per aver avuto fiducia in noi!

Gli alunni della III B del Liceo delle Scienze Umane "G.Galilei" di Gozzano


Nessun commento:

Posta un commento