Cerca nel blog

sabato 27 luglio 2013

IO SCRIVO, TU DISEGNI, NOI RACCONTIAMO!


Il corso di aggiornamento in programma per l'autunno sarà tenuto da 
Alfredo Stoppa, scrittore, e Chiara Balzarotti, illustratrice.
 Sono previsti
quattro incontri e un
 laboratorio
dal 29 ottobre al 9 novembre

Gli incontri sono espressamente pensati per:

Bibliotecari
Educatori e personale degli asilo nido
Insegnanti di scuola dell’infanzia
Insegnanti di scuola primaria
Insegnanti di scuola secondaria di I° grado
Alunni del liceo socio pedagogico
Genitori e nonni

Sede: Fondazione Achille Marazza, Borgomanero NO 

Da settembre pubblicheremo qui il programma dettagliato di ciascun incontro, 
ma cominciate fin d'ora a segnarvi le date sull'agenda!

mercoledì 24 luglio 2013

Grandi avventure di giovani lettori

E' uscito l'anno scorso presso Armando Dadò, editore nella Svizzera italiana, un libro, nato in un liceo cantonale, ma la cui lettura consigliamo anche ai bibliotecari. Il volumetto, a cura di Fabio Pusterla, riporta sedici storie di giovani lettori, studenti partecipanti ad un progetto complementare di "Storia della cultura". L'esperienza, fondata sulle letterature europee italiana compresa, non deve essersi limitata all'informazione e allo studio di uno o più testi letterari, ma è entrata nel profondo di ciascuna ragazza e di ciascun ragazzo: lo testimoniano proprio le storie personali dei giovani lettori. Ne riportiamo pochi brani a titolo di esempio; su questi ciascuno potrà riflettere da sé, perché la lettura diretta delle testimonianze è più eloquente di qualsiasi commento.
1. Ancora prima di imparare a leggere, le storie mi appassionavano. Non mi stancavo mai di guardare le immagini dei miei libri illustrati preferiti o di farmene raccontare la storia [...] Spesso mi immaginavo di essere lì, nel libro, in compagnia dei miei personaggi preferiti.
2. Quando si ascolta ciò che ci dice un romanzo è possibile vedere luoghi lontani, assistere a scene che non potremmo mai vivere, respirare profumi sconosciuti, assaporare cibi mai sentiti nominare, conoscere idee di un tempo, vivere la vita di qualcun altro e molto altro ancora. E una volta che si sono provate queste sensazioni è difficile dimenticarle.
3. I libri dei grandi sono come la piscina dei grandi: bisogna solo farci l'abitudine. E poi, una volta imparato a nuotare, sarà bello vedere chi sarà in grado di fermarci.
4. Sicuramente posso affermare che il racconto per ragazzi ha segnato la mia infanzia, ha stimolato la passione per i libri e per la conoscenza. Se fosse mancato questo incentivo, oggi probabilmente leggerei di meno.
5. La letteratura è stata per me un grande sfogo, inizialmente uno strumento per evadere dalla realtà: ben presto, però, è apparso chiaro che non sempre i buoni vincono, non sempre c'è il lieto fine e non sempre i sogni si realizzano: la realtà è molto più dura e crudele e non solo i romanzi mi hanno mostrato questo, ma spesso sono stati una chiave per apririmi e capire ciò che ho attorno.
6. Probabilmente sarei molto diversa se non avessi conosciuto persone dall'incredibile ingenuità come Daisy ("Il grande Gatsby") o Lennie ("Uomini e topi"), inquietanti per la propria devianza come il professor Humbold ("Lolita") o donne di facili costumi innamorate dei propri amanti ("La dama delle camelie"). Può l'uomo condurre una vita senza libri? Naturalmente, ma sarebbe come vivere soltanto per metà e restare schiacciati sotto il peso della propria ignoranza.
Bastano questi brani a dare un'idea della passione con la quale il gruppo di ragazzi ha affrontato la lettura (le testimonianze non recano il nome, ma solo un numero, perché gli studenti hanno sceto di pubblicare i propri testi in forma anonima).
Che cosa trarre da un libro come questo per il bagaglio del bibliotecario? Diverse cose:
- il rinnovarsi della passione personale e della professionalità
- lo stimolo a proporre attività "nuove" e soprattutto libere in biblioteca
- l'attenzione ai gusti di lettura dei giovani e, in quest'ambito, anche la riproposizione di alcuni classici (le novità, che il mercato librario ormai quasi ossessivamente ci offre, vanno bene, però non dimentichiamo che per i giovani tutto è nuovo, anche i "vecchi" classici)
- l'orientamento e il sostegno degli insegnanti quando propongono le famose "liste" per le vacanze.
E poi che altro? Aspetto di saperlo da voi tutti. Apriamo un dibattito?

Grandi avventure di giovani lettori, cur. F. Pusterla, Dadò Editore 2012

venerdì 19 luglio 2013

Katoto Lala, il piccolo libro stampato l'anno scorso dalla Fondazione Marazza al punto nascita di Borgomanero


Katoto Lala, l'albo vincitore dell'edizione 2012 del Premio "La Casa della Fantasia", promosso dalla Fondazione Marazza - Centro Rete del Sistema Bibliotecario del Medio Novarese  (testo di Issya Longo e illustrazioni di Francesca Quatraro), è ora in dono al punto nascita dell'Ospedale di Borgomanero
In attesa di controlli e tracciati, le future mamme potranno sfogliare e portarsi a casa una delicata storia per la nanna dei loro futuri bebé. I Nati Per Leggere son sempre più precoci!
Al link che segue
 http://www.youtube.com/watch?v=k1VCbF0lj68
possiamo ascoltare la versione musicale della ninna nanna narrata nel libro.

giovedì 18 luglio 2013

Versamento delle quote di adesione al Sistema per l'anno in corso

Nei giorni scorsi abbiamo spedito via posta elettronica e via fax a tutti i Comuni del Sistema l'invito al versamento delle quote di adesione 2013. Ad ogni buon conto, trascriviamo la lettera inviata anche qui.

Ai Sindaci
e
agli Assessori alla Cultura dei Comuni
del Sistema Bibliotecario del Medio Novarese

Borgomanero, 11 luglio 2013
Prot. 128
Oggetto: Versamento delle quote di adesione al Sistema per l’anno 2013
              
            La Regione Piemonte con determinazione 109 del 25.2.2013 ha comunicato ai  Centri Rete l’importo del finanziamento per l’anno corrente e li ha contestualmente invitati a proseguire le attività a favore delle biblioteche aderenti ai Sistemi anche nell’anno 2013, pur in assenza di convenzione con la Regione.
            Il nostro Centro Rete, come ben sapete, non ha mai interrotto l’erogazione dei servizi previsti, anzi, quando possibile, li ha potenziati. E i bibliotecari ne usufruiscono ampiamente.
            Con la presente Vi invitiamo ora a versare le quote annuali di adesione al Sistema per l’anno in corso. La cifra a carico di ciascun Comune rimane identica a quella del 2012.

Il versamento dovrà avvenire improrogabilmente entro il 15 settembre 2013  a

Fondazione Achille Marazza 
UNICREDIT BANCA Borgomanero

IBAN: IT 74 C02008 45222 000110051661

            Gli estremi del versamento (importo e data) dovranno contestualmente essere tassativamente comunicati alla referente del Centro Rete (sig.ra Marilena Zerlia, 0322 836730; sistemabibliotecario@tin.it ). La mancata comunicazione entro la data indicata comporterà la sospensione dei servizi.
            Alcuni Comuni (Ameno, Barengo, Belgirate, Bolzano Novarese, Borgo Ticino, Briga Nov., Cavaglio d’Ag., Cavallirio, Comignago, Cressa, Divignano, Gargallo, Gattico, Gozzano, Fontaneto d’Ag., Invorio, Lesa, Maggiora, Meina, Mezzomerico, Momo, Oleggio Castello, Pisano, Pombia, Varallo Pombia) partecipano anche al Progetto Nati Per Leggere, usufruendo dei suoi vari servizi (vagoncini di libri in prestito, letture animate, consulenze, mostre tematiche eccetera). A questi ultimi chiediamo, su suggerimento della Compagnia di San Paolo e della Regione Piemonte, cofinanziatori di NPL, il versamento di un ulteriore contributo di euro 50 (cinquanta) per l’anno in corso. Questo secondo contributo non è obbligatorio, ma ci sarà utile sia per il sempre maggiore potenziamento del progetto da parte nostra, sia per testimoniare che Nati Per Leggere nel nostro Sistema nasce dalle volontà e dalle sinergie partecipate e concordi di tutti gli aderenti. In questo modo potremo ottenere contributi in misura adeguata al buon funzionamento del progetto stesso.

venerdì 12 luglio 2013

Mai più senza libri!

Un pomeriggio qualcosa cadde dallo zainetto di Lucy. 
"Cos'è?" disse il papà.
"Un libro" rispose Lucy.
"Dove l'hai preso?" chiese la mamma.
"In biblioteca", replicò Lucy.

Un bell'albo illustrato per piccoli e piccolissimi sul possedere e sul leggere libri. E su quanto le biblioteche pubbliche amino coloro che amano i libri.  
Mai più senza libri, di Peter Canvas, è pubblicato da Valentina Edizioni e si presta benissimo alle letture ad alta voce domestiche e pubbliche, come quelle di Nati Per Leggere. Provare per credere!

giovedì 11 luglio 2013

Biblioteca di Borgo Ticino: invito alla lettura

 
La classe quarta A della Scuola Primaria di Borgo Ticino segue da due anni un programma di invito alla lettura in biblioteca, animato dalla bibliotecaria Silvina Candussi. Ad ogni incontro mensile vengono letti ad alta voce, animati o drammatizzati o illustrati o commentati ed indagati uno o più capitoli di un classico della letteratura infantile. 


L'anno scorso fu letto Pinocchio, quest'anno è stata la volta de Il giornalino di Giamburrasca
Sul giornalino di classe di fine anno, che la maestra Carla Bulla e i bambini ci hanno gentilmente donato (vedete qui a sinistra la copertina), abbiamo trovato due brevi commenti sui libri e sull'esperienza di lettura. Li offriamo anche a voi:

martedì 9 luglio 2013

Maggiora, la bellezza del centro storico

DOMENICA 28 LUGLIO 2013
prima estemporanea di pittura del paese dal titolo
 “MAGGIORA LA BELLEZZA DEL CENTRO STORICO”

Tutte le informazioni sul sito del Comune

giovedì 4 luglio 2013

Un'estate di libri rinfresca la mente 3. Le biblioteche che hanno aderito.

Dopo l'invito rivolto dal Centro Rete a tutte le biblioteche del Sistema affinché proponessero ai loro lettori grandi e piccini una selezione di fresche letture estive di vario tipo sono arrivate le prime adesioni. Hanno aderito alla proposta le biblioteche comunali di Ameno, Borgo Ticino, Cavallirio, Comignago, Divignano, Gargallo, Gattico, Gozzano, Invorio, Oleggio Castello.
Le bibliotecarie del Centro Rete predisporranno dunque, in accordo con ogni singola biblioteca, speciali selezioni librarie, composte in parte da novità, in parte da riproposte e da riletture di classici. Leggere è uno svago privilegiato per l’estate. Perché non approfittarne rivolgendosi alle biblioteche pubbliche? Informazioni ancora e sempre allo 0322 836730.