Cerca nel blog

martedì 23 ottobre 2012

Colori in gioco. Ateliers di pittura per bimbi contemporanei alla mostra di Sergio Bonfantini


Venerdì 19 e sabato 20 ottobre alla biblioteca ‘Achille Marazza’ è stata inaugurata l’esposizione dei dipinti realizzati dai bambini della Scuola Statale per l’Infanzia ‘Giovanni Pascoli’ di Borgomanero. Le opere sono frutto dei laboratori didattici Colori in gioco che le insegnanti Adele Negro e Milva Zanetta, coadiuvate dalle loro colleghe,  hanno tenuto presso la Casa della Fantasia della Biblioteca Marazza, in concomitanza con la mostra Paesi e paesaggi, retrospettiva di Sergio Bonfantini. Ai paesaggi di pianura, di fiume, di collina e di mare si sono ispirati i piccoli artisti, rielaborando forme e colori nei modi propri della loro tenerissima età. La mostra, riuscitissima iniziativa d'avanguardia per il nostro territorio, sarà prorogata fino a sabato 27 ottobre negli orari di apertura della biblioteca. Invitiamo tutti a visitarla. La sezione ragazzi della nostra biblioteca continua anche in questo modo l'attività di educazione all'immagine che ha avviato già da alcuni anni proponendo incontri con autori ed illustratori di albi per l'infanzia. Laboratori per bambini sono previsti anche in contemporanea alla prossima mostra d'arte, una retrospettiva di Egidio Bonfante, che si terrà dal 27 ottobre al 17 novembre.

venerdì 19 ottobre 2012

Biblioteca di Invorio: lettori grandi e piccini

La Biblioteca di Invorio ci comunica due appuntamenti:

1) Venerdì 19 ottobre alle ore 21 si terrà il primo incontro di "Librando", una serie di incontri mensili per tutti gli amanti della lettura. Per il primo appuntamento ognuno potrà portare il libro del cuore.

2) Sabato 20 ottobre alle ore 15.30 uno spettacolo teatrale riaprirà il ciclo di letture animate per i bambini dai 6 ai 10 anni.

sabato 13 ottobre 2012

Biblioteca di Borgo Ticino. Invito a teatro

L’Assessorato alla Cultura il Comitato Biblioteca del Comune di Borgo Ticino organizzano cinque serate a teatro a Milano (Manzoni e Nuovo) 
Spettacoli proposti:
6 dicembre 2012 Il Vizietto "La cage aux folles" (ENZO IACCHETTI – MARCO COLUMBRO) Musical di Jerry Herman e Harvey Fierstein "Il Vizietto" è uno degli spettacoli più amati in tutto il mondo: una commovente storia d'Amore, ambientata in uno sfavillante locale della Costa Azzurra. Una commedia esilarante dal ritmo inces-sante che diverte, commuove, sorprende con una serie di equivoci comici che movimentano la vicenda fino ad una conclusione a sorpresa.
10 gennaio 2013 La Locandiera (NANCY BRILLI) di Carlo Goldoni "La Locandiera", capolavoro goldoniano scritto nel 1750, dove Mirandolina, la protagonista, è il primo personaggio femminile del teatro occidentale recante i caratteri della modernità. Un proto tipo di donna «moderna», che mette in scena una spietata e modernissima lotta fra i sessi in cui il narcisismo sembra trovare terreno fertile. In un perverso, quanto sterile, gioco di relazioni perico lose, in cui l’Amore è sostituito dalla finzione.
14 marzo 2013 Colazione da Tiffany (FRANCESCA INAUDI – LORENZO LAVIA) di Truman Capote - adattamento di Samuel Adamson Adattamento del celebre romanzo, da cui il film nterpretato dal mito Audrey Hepburn. Siamo nel 1957 e lo scrittore William Parsons incontra Joe Bell, il barista che, segretamente innamorato di Holly, lo invita a ripercorrere la sua storia e a rivedere il suo vecchio appartamento nell’East Side. William ritorna e ricorda tutto del 1943, l’anno in cui ha conosciuto per la prima volta Holly. Una vita fatta di amori tormentati, frequentazioni equivoche, scandali e accadimenti travagliati. Sino alla partenza per il Brasile, dopo la quale gradualmente si perderanno le tracce di Holly.
18 aprile 2013 Oblivion Show 2.0: il Sussidiario OBLIVION testi di Davide Calabrese e Lorenzo Scuda Questo nuovo spettacolo "Oblivion Show 2.0: il Sussidiario", con la regia di Gioele Dix, propongo-no un irresistibile compendio di musica e comicità che sa essere contemporaneamente commedia musicale e rivista, ma anche parodia e cabaret con un’attualissima trasversalità di mezzi.
16 maggio 2013 Sugar (JUSTIN MATTERA- CHRISTIAN GINEPRO-PIETRO PIGNATELLI) La versione musical del celebre film del 1959 rappresenta uno dei titoli più esilaranti del genere. La sceneggiatura, che si presta in modo particolare ad una riduzione teatrale ed il riferimento alla musica jazz sfociano spontaneamente in quella che è una commedia musicale dalla struttura impeccabile. Questa nuova versione italiana riporta i dialoghi e le situazioni comiche del film e la leggiadria del mito di Marilin Monroe. Siamo a Chicago nel 1929 Joe e Jerry sono due musicisti squattrinati. Un giorno assistono casualmente alla strage di San Valentino per nascondersi i due amici si inseriscono, fingendosi donne, in una piccola orchestra tutta femminile diretta a Miami.
COSTO ABBONAMENTO A 5 SPETTACOLI DEL GIOVEDI’ (comprensivo di tra-sporto in pullman): € 170,00= Acconto di € 100,00 entro il 30/10/2012, saldo entro il 30/01/2013. Partenze da Borgo Ticino ore 19.00 – Piazza Cerutti Per informazioni e/o iscrizioni rivolgersi al Comune di Borgo Ticino – Ufficio Se-greteria (Sig.ra Rosetta o Anna) tel. 0321/90271 interno 2 o alla Biblioteca Comu-nale tel. 0321/90582. Le prenotazioni dovranno essere effettuate entro il 30/10/2012. NOTA: POSTI LIMITATI – NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI 30

venerdì 12 ottobre 2012

Biblioteca di Lesa: Ofelia sapeva nuotare

La Biblioteca Comunale "G. Carcano" di Lesa
in collaborazione con l’Associazione TERRA DI CONFINE
presenta:

 OFELIA SAPEVA NUOTARE
Diciassette racconti al femminile di Rossana Girotto
accompagnati dal flauto di Emiliana Parenzi Colombo
su musiche originali di
Marco Bertona
Letture a cura di
Laura Lampugnani

SABATO 20 ottobre
Ore 21.00
Poche persone sono davvero in grado di narrare una storia come si deve, per portarci via con loro, in silenzio; Rossana Girotto, questi racconti ne sono un'ulteriore conferma, è una di queste. Le sue sono lettere messe in fila da chi tanto legge e ancor più si rilegge. Parole, alla fine, che rimangono con il lettore persino a libro chiuso, dopo che ci hanno fatto sorridere, questo è ovvio, ma anche se ci hanno stupito o tormentato, perché Rossana riesce a delinearle in carezze e graffi e in tutto ciò che poi si trasforma in armonia costante.”  (Paolo Franchini)         

giovedì 11 ottobre 2012

Biblioteche come granai: una citazione

"Fondare biblioteche è un po' come costruire ancora granai pubblici: ammassare riserve contro l'inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire": la frase si legge nelle Memorie di Adriano ed è quindi da attribuirsi a Marguerite Yourcenar. E non, come andiamo leggendo sulla stampa locale, a Dorino Tuniz.

mercoledì 10 ottobre 2012

Scrittori e libri. Sei incontri di aggiornamento su temi letterari alla Fondazione Marazza

Scrittori e libri
Sei incontri di letteratura per lettori forti
23 ottobre – 27 novembre

                                                                                Parte prima

Gli scrittori e i loro fantasmi. L’autobiografia nella letteratura italiana

23 ottobre
Da Sant’Agostino all’età moderna. Introduzione. Sant’Agostino, Le Confessioni; Dante Alighieri, Vita Nuova e Divina Commedia; Francesco Petrarca, Lettere e Canzoniere. Francesco Guicciardini, Ricordi; Benvenuto Cellini, La Vita; Girolamo Cardano, Vita.
Relatore Matteo Ubezio. Ore 16.30

30 ottobre
Sette, Otto e Novecento: Vittorio Alfieri, Vita; Ugo Foscolo, Le ultime lettere di Jacopo Ortis. Giuseppe Bandi, I Mille; Carlo Emilio Gadda, Diario militare. La cognizione del dolore; Luigi Meneghello, Libera nos a Malo. Fiori italiani.
Relatore Matteo Ubezio. Ore 16.30


                                                                                Parte seconda

Scrittori novaresi del Novecento
(in collaborazione con la Fondazione Sergio Bonfantini e il Centro Novarese di Studi Letterari)

6 novembre
Mario Soldati
Relatore Massimo Bonfantini. Ore 16.30

13 novembre
Dante Graziosi
Relatore Roberto Cicala. Ore 16.30

20 novembre
Pina Ballario
Relatore Eleonora Bellini. Ore 16.30

27 novembre
Mario Bonfantini
Relatore Massimo Bonfantini. Ore 16.30

Incontri – laboratorio per le scuole (III media e superiori) sono previsti nelle mattinate dei giorni 6, 13, 20 e 27 novembre. Questi incontri del mattino saranno tenuti dai bibliotecari. E’ necessario prenotarsi entro il 25 ottobre.

Iscrizione adulti: euro 5 per tutti gli incontri (parte prima e parte seconda); indicare nome e cognome, indirizzo, telefono, mail e scuola o biblioteca di riferimento.
Iscrizione ragazzi: gratuita.

lunedì 8 ottobre 2012

Il/la bibliotecario/a non è un/a cialtrone/a. (Almeno) sette requisiti necessari per potersi definire bibliotecari

Il ritorno dell'autunno riporta incontri, inaugurazioni, aperture e riaperture di biblioteche e sale di lettura, talvolta perfino con l'accompagnamento di trombe e fanfare. Meditando su programmi qui pervenuti e su qualche resoconto di stampa, ho ribadito la mia vecchia convinzione che bibliotecari/e non ci si improvvisa e che la professione richiede sagacia, intelligenza, preparazione e tirocinio, il tutto, naturalmente, compiuto sotto la guida di buoni maestri. Perché, se il maestro non è buono, vale il detto "chi va con lo zoppo impara a zoppicare". Alcune amministrazioni invece pensano ancora che la biblioteca si possa affidare a chicchessia e che, dall'oggi al domani, il chicchessia possa divenire non solo bibliotecario/a, ma magari anche direttore/ttrice. In buona fede? In malafede? Chissà. Fatti ed esperienza mi portano a propendere per la seconda ipotesi. In ogni caso, vista anche la funzione di questo blog di Sistema, non mi par giusto astenermi dal dare ancora qualche indicazione (che sarà utile, è ovvio, solo a chi è in buonafede) circa i requisiti minimi per definire il/la bibliotecario/a. Sono sette, come i vizi e le virtù.
1. Il/la bibliotecario/a viene scelto dall'amministrazione di competenza mediante concorsi, o esami e comparazioni di curricula professionali, o colloqui, che daranno origine a specifiche graduatorie.
2. Il/la bibliotecario/a possiede una preparazione specifica. Se non la possiede (ancora) sa di doversela procurare e non millanta titoli di studio generici o, peggio, interessi ("Mi piace tanto leggere"; "Mi piacciono tutti quegli scaffali silenziosi e ordinati"; eccetera). Un Comune assumerebbe con funzioni di geometra, infermiere, architetto, cuoco qualcuno che semplicemente afferma:  "mi piacciono squadre, carta millimetrata e righelli", oppure "mi piace applicare cerotti" oppure "amo tanto guardar giù dai ponti e su verso la punta del campanile" e, infine, "mi piace accendere i fornelli"?
3. Il/la bibliotecario/a conosce il significato delle parole "inventario, classificazione, catalogazione, collocazione" e le usa in modo appropriato.
4. Il/la bibliotecario/a sa che la "catalogazione informatizzata" non è un elenco di libri sul pc che l'amministrazione gli ha messo a disposizione in biblioteca anche per uso ludico suo ed altrui.
5. Il/la bibliotecario/a conosce gli strumenti attraverso cui gli utenti della sua biblioteca possono trovare i volumi, conosce dunque almeno i cataloghi on line del sistema regionale e di quello nazionale. Il/la bibliotecario/a sa infatti che la ricerca in biblioteca deve essere per l'utente facile come la guida in autostrada e predispone in biblioteca per i suoi lettori  il maggior numero possibile di strumenti per effettuare questa ricerca anche da sé (e anche da casa).
6. Il/la bibliotecario/a sa di dover mediare, spesso dolorosamente, tra le poche risorse economiche per gli acquisti di libri, periodici, audiovisivi e la correttezza di impiego delle suddette risorse che gli impone di non lasciare nessuna materia priva di documentazione nella sua, pur piccola, biblioteca.
7. Il/la bibliotecario/a non sollecita, nella costruzione della sua biblioteca, donazioni di libri indiscriminate e spontanee ("Se avete in casa dei libri che non vi servono più, portateli in biblioteca"), perché prevede che questo tipo di donazione, oltre a non garantire una copertura di tutte le aree tematiche (vedi sopra n.6), gli potrebbe sì far riempire gli scaffali, ma col rischio che vi si accumulino più polvere e ragni che libri di qualità.
                                                                                Eleonora Bellini
Il bibliotecario visto da Arcimboldo

sabato 6 ottobre 2012

Ospiti del sabato. Alla Fondazione Marazza appunti di un portalettere

Non mancate oggi, alle ore 16, nella fonoteca della Fondazione Marazza alla presentazione del libro Siete tutti d'accordi? Appunti di un portalettere, di Pasquale Garripoli e Valentina Schioppa.
Il libretto propone una piccola raccolta di strafalcioni, pazientemente "collezionati", dal sig. Pasquale Garripoli in 24 anni di carriera come portalettere, ed adattati in forma di testo dalla blogger Valentina Schioppa.
Una simpatica e fresca opera letteraria che fotografa la spontaneità di un minuscolo esercito di portalettere della provincia piemontese che, anima il proprio ufficio con un "variopinto" frasario ed una straordinaria umanità. L'incontro si tiene nell'ambito della rassegna "Gli ospiti des sabato", autogestita dagli autori.

I diritti del letturo (lettore+futuro)

I dieci diritti del letturo (il lettore futuro) di Beniamino Sidoti sono stati pubblicati sulla rivista Sfoglialibro, del mese di luglio 2008:

1) Leggere anche se non si sa leggere.
2) Rivendicare i propri tempi: sfogliare per conto proprio le pagine,
quando si sente che è giusto e fino a dove si sente che è giusto.
3) Godere della lettura ad alta voce, suggerendo anche ritmi, toni e
voci adatte.
4) Godere di volta in volta del corretto contesto emotivo: che è fatto
di quiete ma quando serve anche di eccitazione, di divertimento, di
abbandono.
5) Raccontare le illustrazioni, anche adattandole al proprio mondo
affettivo.
6) Non è importante capire subito tutto: quello che deve passare è il
clima, l'atmosfera emotiva; ciò che è successo veramente potrà essere
compreso anche nei tempi lunghi della rilettura.
7) Saltare le pagine e prendere possesso dell'atto della lettura
inventando di sana pianta.
8) Fare diventare reali i personaggi anche con le mani, i piedi, il
solletico, i travestimenti.
9) Sapere che i personaggi e le emozioni collegate rimangono nel libro:
lì sono a disposizione, da lì escono a richiesta.
10) Godere dei libri sulla base delle proprie esigenze e non per
soddisfare qualcun altro o per rispondere a una moda.

venerdì 5 ottobre 2012

Biblioteca di Gozzano: settimana del libro

La biblioteca "Mazzetti" di Gozzano organizza dall'8 al 13 ottobre, la settimana del libro. Ecco i principali appuntamenti:

lunedì 8 ottobre ore 21
PERCORSI NELLA MUSICA
RINASCIMENTALE E BAROCCA
Concerto per clavicembalo del Maestro Christian Tarabbia
Lettura a cura di Floriano Negri

martedì 9 ottobre ore 21
PARLIAMO DI FIABE con BRUNA DELL’AGNESE

giovedì 11 ottobre ore 14.30 ore 21
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “LA BARBA MAGICA DI NATALE”
di Mario Gamba e Simone Fornara

sabato 13 ottobre ore 15.00 ore
A RITROSO
Gli studenti del Liceo di Gozzano presentano i racconti da loro scritti e tradotti all’interno del progetto “Connessioni”

Sono previsti inoltre lo spettacolo teatrale "Pinocchio" di Floriano Negri (il 12 ottobre) e una mostra di libri rari e antichi (il programma non indica i curatori né sia si tratti di semplice esposizione o di mostra mercato ) sabato 13 ottobre.

giovedì 4 ottobre 2012

Una lettera da Roma

All'inizio dell'anno abbiamo spedito al Presidente della Repubblica il libro vincitore del premio "La Casa della Fantasia" 2011, anniversario dell'Unità d'Italia. Il libro pubblica le opere dei vincitori della sezione dedicata alle filastrocche e di quella dedicata alle illustrazioni: Mario Pennacchio, Marialuisa Sabato, Giovanna Goffredo, Serena Marangon, Manuela Cambio, Paolo Avigo. Ora ci è giunta la risposta della segreteria del Quirinale ed abbiamo il piacere di pubblicarla qui e di condividerla con gli autori, gli illustratori e con tutti voi.