Cerca nel blog

sabato 18 febbraio 2012

Leggere, giocare, domandare: quattro proposte per gli spazi (ed i tempi) morbidi e caldi dei Nati Per Leggere

Chi vorresti essere?
Rebecca vorrebbe essere un pesciolino e il pesciolino vorrebbe essere un barbagianni e il barbagianni... Desideri e sogni si susseguono in questo bell’albo illustrato di Arianna Papini (autrice sia del testo che delle illustrazioni), corrono di pagina in pagina come in un girotondo, fino al sorridente e saggio finale. Il libro è stato finalista al premio internazionale Compostela 2011 ed è pubblicato da Kalandraka. La storia è proprio di quelle da leggere insieme, adulto e bambino, a cuore aperto e senza fretta; perché al piacere ed all’arguzia del domandare segue sempre anche l’arguzia delle risposte, assai fantasiose ma, si vedrà alla fine, anche assai familiari e rassicuranti. Il gioco è quello dell’immedesimarsi/ immaginarsi qualcun altro – che piace tanto ai bambini, sia singoli che in gruppo, e si può continuare all’infinito. Belle e raffinate le tavole.  

Altri tre libri da leggere e giocare,  “grandi” e piccolissimi insieme, durante la giornata come meglio piace, sono

Cucù (di Cri e Ninie) - Zoolibri Una mano colorata compare dal bordo della pagina e... Cucù, di chi è questa manina? E' del coccodrillo?. Anche questa è una storia che comincia con un gioco che piace molto ai bambini piccoli, quello del “cucù”.

P di papà (di Isabel Minhós Martins e Bernardo Carvalho) - Topipittori. Un papà capace di trasformarsi in angelo custode e nascondiglio, in dottore e tunnel, in letto e sveglia, in giostra e ... chi non lo vorrebbe?  Il libro è ideale per l’appuntamento quotidiano con la lettura (e la ginnastica) dei bimbi e dei papà.
 
Dov'è il mio papà? (S. Ji-Yum, M.S. Yoon) - Editoriale Scienza Piccolo è un pinguino che inizia un viaggio alla ricerca del suo papà. Ad ogni animale che incontra  pone sempre la stessa domanda: Sei tu il mio papà?. Ogni volta è una delusione, ma alla fine...

giovedì 16 febbraio 2012

Letture animate NATI PER LEGGERE marzo giugno 2012

Pubblichiamo copia della lettera e del programma già spediti agli aderenti al progetto. Buon lavoro!

Gentili responsabili delle biblioteche, gentili insegnanti, gentili educatori
                                                                                                          vi invitiamo a prendere visione del programma di letture animate (allegato a questa mail), che proponiamo per i prossimi mesi da marzo a giugno e, se siete interessati, scegliere una tra le animazioni alla lettura proposte.
Indicazioni operative:
ogni lettura, a totale carico economico nostro (perché finanziata da Compagnia di San Paolo e Regione Piemonte), prevede un numero massimo di circa 30 - 35 bambini partecipanti. Potranno dunque essere proposte presso la biblioteca in un’occasione al di fuori dei consueti orari scolastici, con iscrizione gratuita; oppure essere portate all’interno di scuole materne ed asili nido, scegliendo una classe – pilota, ad esempio l’ultimo anno del nido, il secondo della materna... o altro che la Vostra esperienza suggerirà. Le nostre disponibilità economiche ci permettono, infatti, di offrire un solo momento di animazione per ciascun ente. Nulla vieta, però, a chi ne avesse i mezzi, di effettuare repliche a suo esclusivo carico.
Che cosa fare per aderire:
v     scegliere il titolo che si preferisce
v     indicare le date e gli orari (possibilmente con una o più alternative)
v     indicare la sede nella quale si svolgerà l’attività (via, numero, tel.)
v     indicare un referente in loco ed il relativo recapito (nome e cognome, telefono, mail)
Scadenze:
                        invio adesioni entro il 29 febbraio 2012
le letture verranno effettuate tra marzo giugno 2012

Cordiali saluti ed auguri di buon lavoro.

Proposte in programma


¨  Il mago Mirtillo
Lettura animata con sagome di cartone, burattini e canzoni con due attori

¨  Muna Loba il figlio dell’Africa
Lettura animata adattata per le scuole materne. Racconto con burattini sulla solidarietà e l’accettazione delle diversità con burattini e animazione con i bambini.

Riprese :

¨  Il drago Pompelmo e il bruco Camillo
Lettura animata con pupazzi animati, burattini e canzoni.

¨  I fantasmi, questi simpatici amici
Lettura animata con burattini e oggetti vari sulla….paura.

¨  Ninna nanna per una pecorella
Racconto animato con un libro-teatrino e una chitarra

 Il nostro progetto NPL è attivo grazie a Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione Achille Marazza

martedì 14 febbraio 2012

Biblioteca di Invorio: Lettura animata per bambini

La Biblioteca di Invorio
aspetta tutti i bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni
per una nuova lettura animata con Maurizio Spiripizio. 
L'appuntamento è per sabato 18 febbraio alle ore 15,30.
A seguire la Pro Loco offrirà a tutti i bimbi una gustosa merenda.

La biblioteca resta a  disposizione per qualsiasi informazione al numero di telefono 0322-255033

sabato 11 febbraio 2012

PEPE VERDE. Rivista di letture e letterature per ragazzi

Un neonato comodamente seduto nel fagotto della cicogna ed intento a leggere un libro di fiabe. Questa è la copertina del n. 51 del PEPE VERDE, pubblicato ad Anagni (Frosinone) dall'omonimo centro di documentazione. Il numero - ma solo questo ed a scopo promozionale  - viene inviato in omaggio a molte scuole, istituzioni, biblioteche. E' un modo per fare conoscere la rivista ed anche per promuovere una campagna di abbonamenti. Lo trovate alla Sezione Ragazzi della Biblioteca Marazza, insieme a tutti i fascicoli che lo hanno preceduto. Anche qui è arrivato in omaggio, gradito e gentile, perché in questo inizio del 2012 i tagli di bilancio non consentono alla Fondazione Marazza di sottoscrivere abbonamenti. In attesa che le cose cambino, parliamo dei contenuti della rivista, vari ed importanti per i bibliotecari, per i genitori, per gli insegnanti: la lettura per i piccolissimi, i neonati come quello della copertina; il gioco dei più piccoli (ma anche quello di chi è già grande, come gli scacchi o la tombola); il libro come amico ed i diritti dell'infanzia; le biblioteche scolastiche che non hanno... i bibliotecari; gli albi illustrati. Tutti argomenti di quotidiana riflessione e di quotidiano lavoro per chi si occupa della crescita e del benessere dei bambini. Firmano gli articoli, tra gli altri, Ermanno Detti, Franco Frabboni, Silvia Blezza Picherle, Pino Assandri. Sono imperdibili inoltre: un saggio di Fernando Rotondo "Dalla guerra dei bottoni alla fine del mondo", che confronta i classici per ragazzi nei quali compaiono le bande con i più recenti romanzi "catastrofici" per adolescenti; una bella intervista allo scrittore francese Bernard Friot; l'articolo "Tin Tin l'avventura possibile" di Giuseppe Fiori.  Il sito della rivista, dal quale potrete ricavare altre informazioni, è http://www.ilpepeverde.it/.

sabato 4 febbraio 2012

Biblioteca di Borgo Ticino: vi piace scrivere o disegnare? vi piace leggere? allora questo è il concorso che fa per voi (si è ammessi dai 6 ai 100 anni!).

La Biblioteca ed il Comune di Borgo Ticino bandiscono per l’anno 2012 la VII Edizione del Premio “Antonio Cerruti” e la V Edizione del Premio “Ariodante Marianni”, con il seguente Regolamento:

1. La partecipazione è aperta a tutti. I testi inviati devono essere inediti e, alla data di scadenza del bando, non essere stati premiati in altri concorsi.

2. Il Premio “Antonio Cerruti” è istituito per ricordare il poeta latino nato a Borgo Ticino all’inizio del XVI secolo e verrà assegnato a racconti o fiabe sul tema “ 1861-2011: storie e rime per i 150 anni dell’Italia unita” (una sola opera per ciascun partecipante, con lunghezza massima di tre cartelle dattiloscritte: 30 righe per 60 battute circa). I concorrenti dovranno aver compiuto la maggiore età al momento della scadenza del premio (15 febbraio 2012). Non potranno concorrere i vincitori del 1° Premio nella precedente edizione (2011).

3. Il Premio “Ariodante Marianni” è istituito per ricordare Ariodante Marianni (1922 - 2007), poeta, pittore, traduttore, che trascorse a Borgo Ticino gli ultimi anni della sua vita; è dedicato alla poesia e al disegno e prevede le seguenti sezioni:

a. poesia in lingua italiana o in lingua inglese sul tema “1861-2011: storie e rime per i 150 anni dell’Italia unita” (per un massimo di tre poesie di lunghezza non superiore a 30 versi; il testo in lingua inglese dovrà essere accompagnato dalla traduzione italiana). I partecipanti a questa sezione dovranno indicare se appartengono alla categoria adulti (18 anni compiuti), o ragazzi (da 11 a 17 anni).b. disegno o poesia visiva, sempre sul tema “1861-2011: storie e rime per i 150 anni dell’Italia unita” (una sola opera realizzata con qualsiasi tecnica). Questa sezione è riservata ai bambini da 6 a 10 anni.Solo nell’ambito della categoria ”Adulti” non potranno concorrere i vincitori del 1° Premio nella precedente edizione (2011).Gli elaborati dovranno pervenire entro e non oltre il 15 febbraio 2012,(farà fede la data del timbro postale) presso:Biblioteca Comunale – Via Gagnago 2 – 28040 Borgo Ticino NO; Tel. 0321 90582oppureComune di Borgo Ticino - Uff. Segreteria – Via Vittorio Emanuele II, 5828040 Borgo Ticino NO; Tel. 0321 90271 int.2 in sei copie anonime se poesie, racconti, fiabe; in un’unica copia, sempre anonima, se disegni. I testi dovranno essere accompagnati da un dischetto floppy o preferibilmente da un CD sul quale verranno indicati il titolo dell’opera e la categoria di appartenenza. Anche all’esterno della busta contenente le opere dovrà essere indicata la categoria di appartenenza. In busta chiusa inserita nel plico verranno indicati i dati anagrafici: nome, cognome, data di nascita, categoria di appartenenza e titolo dell’opera inviata, indirizzo completo, numero di telefono, indirizzo di posta elettronica, consenso al trattamento dei dati personali per le sole finalità del concorso. La partecipazione è gratuita.I testi non saranno restituiti e si intende autorizzata la eventuale pubblicazione senza scopo di lucro nel sesto quaderno del Premio.Il giudizio della giuria sarà insindacabile.I risultati saranno comunicati tramite lettera ai vincitori ed ai finalisti e verranno diffusi ad organi di stampa e a siti web.I premi consisteranno in libri ed in eventuali altri riconoscimenti messi a disposizione da Enti o privati.La cerimonia di premiazione si terrà nella primavera 2012.
Copertina del Quaderno del premio 2009
 

venerdì 3 febbraio 2012

Fondazione Achille Marazza A lezione da Sergio Bonfantini

Sabato scorso, 28 gennaio è stata inaugurata la mostra  della IV D del Liceo Artistico “Felice Casorati” di Novara, nella sala delle colonne della  Fondazione Achille Marazza. Nonostante il tempo poco favorevole (aveva inizio una nevicata che solo oggi pare ci dia un po' di tregua) un nutrito gruppo di studenti era presente, insieme all'insegnante responsabile dell'attività didattica prepratoria alla mostra, Grazia Simeone, e ad altri docenti dello stesso liceo.La professoressa Simeone così ha illustrato il percorso che ha condotto all'esposizione intitolata A lezione da Sergio Bonfantini:
"Ogni studente della IVD, dopo aver scelto un dipinto di Sergio Bonfantini, ne ha analizzato a suo modo i contenuti tematici, stilistici, compositivi, elaborando una sua opera con l’intenzione di accostarsi a quella del maestro, per recuperare e interpretare valori e motivi ritenuti essenziali nel mondo contemporaneo.
Quando frequentavo l’Accademia di Belle Arti di Brera, avevo conosciuto Sergio Bonfantini nel suo studio, e rammento di essermi innamorata della sua poesia intimista e delle vibrazioni luminose della sua pittura.
In occasione della mostra Sergio Bonfantini 101, a lui dedicata nel mese di settembre a Borgomanero, ho avuto la possibilità di far conoscere ai miei studenti le opere di Bonfantini, il Pittore di Novara considerato uno dei maestri del Novecento italiano. Così è nata questa idea del laboratorio con i miei studenti. Ringrazio vivamente, oltre al gallerista Angelo Tappa e alla Fondazione Marazza che ci ospita, il prof. Massimo Bonfantini, che ha accolto con interesse il nostro progetto, e che lo ha aiutato con una sua preziosa conferenza nella mia classe, dedicata all’illustrazione e all’analisi di alcune opere fondamentali di suo zio. Per tutti i ragazzi questa è un'occasione importante perché non capita spesso di poter esporre i propri lavori in una sede storica e prestigiosa come la Fondazione Marazza".
Massimo A. Bonfantini, presidente della Fondazione omonima, ha aggiunto: "Ho osservato con attenzione i quadri esposti e sono stato favorevolmente impressionato. Tutti ragazzi hanno colto il significato che mio zio attribuiva alle sue opere e in alcuni casi l'interpretazione è stata brillante".


E' seguita quindi la premiazione delle opere ritenute più interessanti dalla commissione di esperti (Massimo A. Bonfantini, Amgelo Tappa, Eleonora Bellini) costituita ad hoc. Gli studenti premiati sono stati: Michela Trinci con il terzo premio; Riccardo Abbrescia e Federica Palutucci con il secondo premio a pari merito; Xhovana Gegaj con il primo premio. Gli altri alunni che hanno dipinto opere meritevoli di essere esposte e che si potranno ancora visitare per alcuni giorni sono: Fabio Bellini, Francesca Boca, Annalisa Butera, Elizabeth Cabrera, Francesca Carfora, Manuela Catelli, Cristina Di Bella, Ramona Fraviga, Raffaele Fulgaro, Camilla Petrillo. Alla prossima!