Cerca nel blog

sabato 30 aprile 2011

Biblioteca di Invorio: UN VIAGGIO NEL LONTANO ORIENTE

Sabato 7 maggio alle ore 21 in biblioteca ad Invorio si terrà un incontro culturale con l’invoriese Davide Bettoni, il quale ci racconterà dei suoi viaggi intorno al mondo.
Una serata con proiezione di diapositive dedicata a chi ama viaggiare, andare alla ricerca di luoghi lontani, magici, incantati: “ognuno di noi ha il suo sogno, dice Davide, e ogni viaggio inizia con il desiderio, il richiamo che una terra ci lancia”.
Ascoltarlo ma soprattutto poter assistere ai video che proietterà in anteprima per il pubblico della serata sarà un’esperienza unica ed emozionante.
Vi aspettiamo numerosi per una piacevole serata!

La biblioteca resta a Vostra disposizione per qualsiasi informazione al numero di telefono 0322-255033 oppure all’indirizzo mail bibliotecainvorio@libero.it.

giovedì 28 aprile 2011

mercoledì 13 aprile 2011

NATI PER LEGGERE: letture animate per gli aderenti al progetto del nostro Sistema

Sistema Bibliotecario del Medio Novarese
Fondazione Achille Marazza
Borgomanero
Progetto NPL Piemonte 2011

LETTURE ANIMATE


Come negli scorsi anni il Centro Rete del Sistema propone a tutti gli aderenti al progetto Nati Per Leggere una selezione di letture animate che verranno effettuate a cura della compagnia Teatro dei Passi. Gli interessati potranno prenotare la lettura scelta telefonando al n. 0322 81485 oppure al n. 0322 836730. Le letture teatrali verranno effettuate di preferenza nei mesi di maggio e giugno prossimi per un gruppo di non più di 30 bambini di età compresa tra 3 e 6 anni.


Novità 2011:

“Il drago Pompelmo e il bruco Camillo”
Fiaba con pupazzi animati, burattini e canzoni.


Riproposte :

1. “Ninna nanna per una pecorella”.
Racconto animato con un libro-teatrino e una chitarra.

2. “I racconti della nuvola Olga”.
Disponibili nelle due versioni “Olga e il mare” e “Olga nella savana”.
Animazioni con burattini, cartonati, oggetti vari e chitarra.

3. “I fantasmi, questi simpatici amici”.
Animazione con burattini e oggetti vari sulla paura.


Gli aderenti attivi, interessati da questa proposta, sono quelli indicati nella scheda seguente, presente sul sito della regione Piemonte:


CONTATTI: Sistema Bibliotecario Medio Novarese c/o Fondazione Marazza, 28021 Borgomanero NO
0322 81485; 843563 (fax); 836730

martedì 12 aprile 2011

Mostra circolante UN'IDEA DI ITALIA

Un’idea di Italia
1961 - 2011

“O Mille! in questi tempi di vergognose miserie - giova ricordarvi - l'anima si sente sollevata pensando a voi - rivolta a voi - quando, stanca di contemplar ladri e putridume pensando che non tutti [...] son traditori e codardi - non tutti spudorati sacerdoti del ventre in questa terra dominatrice e serva!”

Questa frase di Garibaldi, vera e propria drammatica invocazione ai suoi Mille, apre la mostra che si compone di dodici pannelli (cm. 70x50). Ogni pannello reca lo scritto di un protagonista del Risorgimento o di un patriota, da Garibaldi ad Abba, da Foscolo a Pellico a Berchet a Mazzini. Si tratta di citazioni brevi, che tuttavia hanno lo scopo e l’ambizione di fungere da stimolo per il visitatore: stimolo all’approfondimento delle idee, alla ricerca delle opere citate e di molte altre, alla lettura ed alla discussione. Stimolo, ricerca, lettura esigono un impegno che va ben oltre l’anno commemorativo e le biblioteche pubbliche saranno pronte ad offrire libri, spazi ed altri documenti, anche audiovisivi, ai cittadini grandi e piccoli.  

Un’idea di Italia 1961 – 2011 invita inoltre a riscoprire immagini ed artisti che raffigurarono del Risorgimento l’anima popolare più che l’epica istituzionale: dalla scuola lombarda ai macchiaioli toscani, ai pittori napoletani. Anche a questo proposito è importante spingersi  oltre i pochi esempi pittorici riprodotti sui pannelli, ritrovare i nomi di artisti forse dimenticati, ricordare atmosfere ed episodi sepolti nei ricordi di scuola. Il catalogo della grande mostra tenutasi recentemente alle Scuderie del Quirinale, 1861. I pittori del Risorgimento, può costituire un utile punto di avvio per una ricerca su questo versante.

Non sono da trascurare, infine, neppure i film ed i documentari a carattere risorgimentale; potrebbero costituire, infatti, un primo momento di incontro con la storia per la fascia di visitatori meno avvezza alla frequentazione del libro di studio e di saggistica.

La mostra è esposta alla biblioteca di Borgo Ticino fino al 30 aprile.